Olimpiadi di Filosofia, 80 studenti pronti a sfidarsi per il 1° posto

Sono 80 gli studenti di tutta Italia pronti a sfidarsi per le Olimpiadi di Filosofia. La finale nazionale della ventitreesima edizione si svolgerà giovedì prossimo, 26 marzo 2015, mentre venerdì 27 è prevista la premiazione dei vincitori al Ministero dell’Istruzione.
Le Olimpiadi, con l’edizione di quest’anno, hanno superato ogni aspettativa: circa 4.000 gli studenti (contro gli oltre 2.000 dell’anno scolastico precedente, il 2013/2014) che hanno partecipato alle varie fasi di selezione, provenienti da oltre 200 licei (dal classico, all’artistico, allo scientifico, al linguistico e alle scienze sociali), comprese le scuole di lingua tedesca del Trentino Alto Adige. Tra una competizione e l’altra, tante anche le iniziative realizzate dagli istituti e dalle regioni per coinvolgere gli studenti e i docenti in momenti di formazione per l’approfondimento di contenuti filosofici e per la sperimentazione di metodologie didattiche innovative, a cominciare dal CLIL (il Content and language integrated learning, l’insegnamento di una disciplina in lingua straniera).
Le Olimpiadi di Filosofia sono gare individuali rivolte agli alunni dei licei statali e paritari, articolate in due canali:nazionale (in lingua italiana) e internazionale (in lingua straniera: inglese, francese, tedesco, spagnolo).
Gli 80 studenti in corsa per il podio nell’ultima sfida saranno chiamati a scrivere un saggio filosofico in lingua italiana o in lingua straniera, a seconda del canale prescelto all’inizio della competizione. I due studenti vincitori del canale internazionale parteciperanno alla XXIII International Philosophy Olympiad che si terrà a Tartu in Estonia dal 14 al 18 maggio 2015, sotto il patrocinio dellaFédération Internationale des Sociétés de Philosophie (la FISP).
In contemporanea alle finali il Miur promuove, sempre il 26 marzo (presso l’hotel Parco Tirreno, a Roma), le Giornate filosofiche di Roma, un Seminario aperto ai docenti con studiosi dell’università e del CNR sull’insegnamento/apprendimento della filosofia e con i protagonisti di esperienze di didattica innovativa.  Il 27 marzo importanti esponenti delle istituzioni europee e nazionali, oltre a noti filosofi e persone di cultura, animeranno, presso il Miur (in viale Trastevere, a Roma) la tavola rotonda “La filosofia scuola di libertà e creatività”, per ribadire – come insegnava Kant – che l’insegnamento della filosofia deve far sì che l’allievo diventi un Selbstdenker, ovvero una persona che pensa con la propria testa.
Per approfondimenti: www.philolympia.net

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Vacanze troppo lunghe? Ecco i 7 lavori da fare in estate

Next Article

"Ruote a canestro" - Roma Tre va oltre i limiti

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".