OBI Lavora con noi: posizioni aperte, come candidarsi

OBI è una delle maggiori catene di negozi specializzati nella vendita di articoli per il fai da te in Europa, nata in Germania circa 40 anni fa. Oggi il brand è una realtà in espansione, presente in 13 Paesi europei con una rete di ben 650 store, che impiega oltre 43.000 collaboratori.
Durante l’anno OBI offre interessanti opportunità di lavoro nei punti vendita e in sede, sia a professionisti esperti in vari settori che a giovani anche senza esperienza, diplomati e laureati. Le aree di inserimento privilegiate sono, generalmente, quelle relative alla vendita e alle posizioni di negozio, ma non mancano le posizioni aperte anche per ruoli impiegatizi e gestionali.
L’azienda GDO utilizza, tra i principali strumenti di recruiting del personale, il portale riservato alle carriere e selezioni, OBI Lavora con noi, un servizio web gratuito sul quale vengono pubblicate le posizioni aperte presso il Gruppo. I candidati interessati a lavorare in OBI possono utilizzare la piattaforma web per prendere visione delle opportunità professionali disponibili, per inserire il cv nel data base aziendale e per rispondere online agli annunci di interesse, o per inviare un’autocandidatura in vista di prossime selezioni di personale.
Gli interessati alle future assunzioni OBI e alle offerte di lavoro nei negozi della catena e in sede possono candidarsi visitando la pagina dedicata alle ricerche in corso del gruppo, OBI “Lavora con noi”, e registrando il curriculum vitae nell’apposito form.

Total
0
Shares
2 comments
  1. Salve cerco lavoro al obi sono uno studente con 17 anni che studia disegno meccanico e vorrei entrare nel mondo del lavoro per imparare ciò.
    Grazie mille buona giornata

  2. Salve io lavoro già da diversi anni per un ‘azienda ( scarico e carico merci,cassa,responsabile di reparto STAGIONALE ). A me piace molto il ruolo che svolgo ma necessito di crescere sempre di piu,ragione per cui sarei disposta anche a lasciare il vecchio per il nuovo ed entrare a far parte finalmente nel vostro settore.
    Auguro un buon lavoro!

Lascia un commento
Previous Article

Università da Paperoni: Harvard sulla vetta, ai suoi studenti un patrimonio da 4800 miliardi

Next Article

Scuola, Bussetti lancia bando da 50 mln contro la povertà educativa

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.