Nativo digitale? Buono per la Fox

 

Il canale tematico dedicato alle serie tv cerca una risorsa che si occupi della community e degli spazi social

È famosa al grande pubblico per aver trasmesso serie molto diffuse tra i giovani, su tutte Boris con la storia dello stagista Alessandro (“Ma che contratti? Passione ci vuole, passione!”). Stiamo parlando della Fox, il canale della piattaforma Sky che ha bisogno di uno stageur per sei mesi (con annesso rimborso spese) presso la propria struttura di Roma.

Il tirocinante dovrà di coordinare le attività della community di FlopTV, ed in particolare curare la comunicazione del brand su Facebook, Twitter e Youtube: dalla definizione dei contenuti al dialogo con gli utenti fino alla reportistica delle statistiche e il monitoraggio dei linguaggi sui social network.

Al giovane sono richieste conoscenze informatiche per la gestione e amministrazione di CMS insieme all’utilizzo base di photoshop per la realizzazione di grafiche/banner e per il montaggio di clip. Completano il profilo la predisposizione per il lavoro di squadra, la grande flessibilità e la buona conoscenza Inglese.

Si risponde all’annuncio da qui

https://job.foxtv.it/stage-area-digital/

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Botti di fine anno, ora si entra in Bosch

Next Article

Gli eventi a Roma, aspettando il Capodanno ai Fori Imperiali

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.