Botti di fine anno, ora si entra in Bosch


La multinazionale tedesca apre le selezioni per una decina di stage nel nord Italia

Ecco una buona maniera per terminare il 2012 ed inaugurare nel migliore dei modi l’anno venturo. Ci pensa la Robert Bosch GmbH, azienda famosa in tutto il pianeta per la produzione di strumenti di alta tecnologia, che ha pubblicato nel mese di dicembre parecchi annunci per stage da svolgere presso alcune delle proprie filiali italiane.

Ci sono due opportunità nel Reparto Qualità (a Reggio Emilia e a Vezzano sul Crostolo) per giovani neo diplomati periti meccanici, tecnici, elettronici e neo diplomati agli istituti tecnici superiori che abbiano conseguito il titolo in giugno/luglio 2012. Chance per diplomati periti tecnici meccanici/elettrici/elettronici anche per il Claim Management (a Nonantola).

Lo Stage Application Engineer Jr Settore Food, Packaging & Printing (a Cernusco sul Naviglio) si rivolge ad un laureato in ingegneria elettronica/automazione/elettrica/meccanica. Profili da ingegneri meccanici/gestionali sono anche quelli nell’Area Logistica, Funzioni Tecniche e Risorse Umane (a Torino, Nonantola e Milano).

Lo Stage Gestione Ordini in Logistica (a Reggio Emilia) è destinato a dottori in ing. gestionale o economia. La laurea in discipline economiche permette inoltre di candidarsi a Milano nelle aree Amministrazione Vendite, Controllo di Gestione, Area Vendite e Supporto Ufficio Legale, tirocinio quest’ultimo aperto anche a laureandi/laureati in materie giuridiche.

Vista la quantità di offerte vi consigliamo di consultare con attenzione quella che più vi interessa dal sito aziendale stesso

https://bosch.easycruit.com/index.html

 Andrea Palazzo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

World Press Photo 2012

Next Article

Nativo digitale? Buono per la Fox

Related Posts
Leggi di più

Altro che tesoro! In Italia chi trova un amico… trova un lavoro

Secondo un'indagine Inapp-Plus negli ultimi dieci anni quasi un lavoratore su quattro ha trovato occupazione tramite amici, parenti o conoscenti. Solo il 9% grazie a contatti stabiliti nell'ambiente lavorativo. Un sistema che ha delle ripercussioni anche su stipendi e mansioni (al ribasso).