MATURITA’, LE TRACCE: MAGRIS, LA RETE E LA VITA, OMICIDI POLITICI, PAESI EMERGENTI, STATO E MERCATO. VIDEO INTERVISTE AGLI STUDENTI

Maturità tracce

Il conto alla rovescia è finito. Si parte. E’ il giorno tanto atteso da centinaia di migliaia di studenti italiani. Oggi la prima prova, lo scritto di italiano: dopo la sperimentazione dell’anno scorso anche questa volta le prove arriveranno tramite un plico informatico, con password da decrittare direttamente nei sistemi informatici della scuola.

E impazza nel web il tototema: c’è chi ha consigliato D’Annunzio e chi ha puntato su Ungaretti. Ma non mancheranno le sorprese.

Anche il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, ha voluto sdrammatizzare le cose durante l’intervento allo speciale di Radio 24 Notte prima degli esami. “Ho contribuito alla scelta delle tracce, ma ora non me le ricordo più, ha detto scherzando prima di ricordare la sua Maturità: “Ero molto nervosa, sia la notte prima che la mattina dell’esame”.

Non resta da fare un grande in bocca al lupo a tutti i ragazzi che oggi affronteranno la prova. E ricordate che non c’è tempo per perdersi in chiacchiere. Già domani si riparte con la seconda prova!

Spunta a sorpresa Claudio Magris, con una traccia tratta dalla prefazione all’Infinito Viaggiare. Delusione tra gli studenti, che addirittura non sono arrivati a studiare durante l’anno scolastico l’autore e giornalista italiano.

TRACCE: Le tracce, in definitiva, riguarderebbero gli omicidi politici, un commento tratto da Claudio Magris e il rapporto tra individuo e società di massa con testi di Pier Paolo Pasolini, Canetti e Montale per quanto riguarda il tema letterario. Anche tematiche di carattere economico: analisi del rapporto tra Stato e Mercato, con testi di Zingales, Pirani Krugman. Si punta anche sulla ricerca scientifica, con domande sul cervello e il suo sviluppo. Infine il carattere storico afforntato nell’argomento dei Paesi Emergenti.

GUARDA LE VIDEOINTERVISTE

 

RN

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Hacker attaccano il sito del Miur: TUTTE LE TRACCE ONLINE!

Next Article

PRIMA PROVA, le indiscrezioni: crisi, Papa e Ungaretti

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".