Maturità 2018, fuga di notizie nei social sui commissari esterni. Domani i nomi sul sito del Miur

Una delle principali attività che, alla vigilia di ogni maturità, gli studenti mettono in campo è la ricerca spasmodica di informazioni su chi li dovrà giudicare senza conoscerli: i commissari esterni.
Tradizione vuole che, a poche settimane dall’esame di Stato, il ministero dell’Istruzione pubblichi sul proprio sito Internet e comunichi a ogni scuola i nomi dei professori che comporranno le commissioni. È quello il giorno in cui partono ufficialmente le ‘indagini’. Un dato confermato anche quest’anno: il 4 giugno, le segreterie hanno avuto accesso agli elenchi dei commissari. E, quasi in tempo reale, sui social network si sono moltiplicate le fughe di notizie, con immagini di presunte liste e richieste d’informazioni da parte dei maturandi.
 


Una volta consegnati alle scuole, il Miur nel giro di poche ore renderà pubblici quegli elenchi anche su Internet: il 5 giugno dalle 12:00 saranno sul portale dedicato agli esami di Stato. Così, i ragazzi, non sembrano avere tutta questa fretta.
 
SFOGLIA LA NOSTRA GUIDA ALLA MATURITA’ 2018 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Oltre 500 posizioni aperte in società di recupero crediti

Next Article

La rassegna stampa di martedì 5 giugno

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident