L'Oscar verde:un'opportunità per i giovani

L’agricoltura, una delle prime attività dell’uomo, fin dalla sua comparsa sulla terra è sempre più oggetto di studio e opportunità professionale. Non a caso, la stessa Unione Europa potenzia e promuove le attività agricole, come una delle fonti di maggior progresso economico e culturale. Il mondo agrario è in continua evoluzione e rappresenta una concreta possibilità di formazione e di carriera per le giovani generazioni. Dal falconiere chiamato a garantire la sicurezza degli aeroporti che sarà presente con il suo fedele rapace all’affinatrice di formaggi che mostrerà sul campo la sua abilità fino al consulente a domicilio per la “coltivazione” dei tartufi, ma c’è anche chi offre la colonia estiva in fattoria e chi ha inventato il primo hamburger di pesce, chi la salsiccia di capra anche per le comunità che non mangiano carne di maiale, chi la pasta a chilometri zero e chi lo yogurt di bufala, che saranno tutti preparati e assaggiati sul posto.

L’agricoltura, una delle prime attività dell’uomo, fin dalla sua comparsa sulla terra è sempre più oggetto di studio e opportunità professionale. Non a caso, la stessa Unione Europa potenzia e promuove le attività agricole, come una delle fonti di maggior progresso economico e culturale.  Il mondo agrario è in continua evoluzione e rappresenta una concreta possibilità di formazione e di carriera per le giovani generazioni.
Dal falconiere chiamato a garantire la sicurezza degli aeroporti che sarà presente con il suo fedele rapace all’affinatrice di formaggi che mostrerà sul campo la sua abilità fino al consulente a domicilio per la “coltivazione” dei tartufi, ma c’è anche chi offre la colonia estiva in fattoria e chi ha inventato il primo hamburger di pesce, chi la salsiccia di capra anche per le comunità che non mangiano carne di maiale, chi la pasta a chilometri zero e chi lo yogurt di bufala, che saranno tutti preparati e assaggiati sul posto.
Sono questi alcuni dei nuovi mestieri e prodotti della creatività Made in Italy che sarà possibile conoscere giovedì 15 Luglio 2010 alle ore 9,30 al Centro Congressi Rospigliosi di Roma all’apertura del Salone della creatività del Made in Italy dove saranno esposte le idee piu’ innovative delle giovani imprese finaliste al concorso’”Oscar Green”, il premio per l’innovazione con l’ Alto Patronato del Presidente della Repubblica e della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.
Leggiamo sul sito della Coldiretti Giovani: “Valorizzare un rapporto di corretta e completa informazione, trasparenza e lealtà, sviluppare le potenzialità dell’impresa agricola multifunzionale, anche attraverso la formazione permanente dei giovani che operano in agricoltura, nelle attività connesse e nell’agroalimentare, ha il valore di una differenza”.
Dopo un’accurata elezione, sono diciotto le imprese provenienti dalle diverse regioni italiane che si presentano alla fase conclusiva con le loro piu’ curiose “invenzioni” e si sfidano in sei diverse categorie. Le neo-nate idee imprenditoriali saranno esposte nel Salone della creatività Made in Italy a tavola allestito per la giornata degli Oscar Green, che saranno consegnati ai vincitori dal presidente della Coldiretti Sergio Marini, dal delegato nazionale Giovani Imprese della Coldiretti Vittorio Sangiorgio, da Enrico Letta vicesegretario del Partito Democratico e dal Ministro delle Politiche Agricole Giancarlo Galan.
Inoltre, la cerimonia sarà occasione di presentazione di uno studio sulle opportunità di lavoro offerte ai giovani durante l’estate dalle imprese agricole e sulle difficoltà burocratiche che si incontrano nell’aprire una azienda agricola.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Nuova altà velocità. Posizioni aperte

Next Article

Un aiuto per realizzare se stessi

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".