Scuola, liceo veneziano butta i banchi a rotelle

Il liceo veneziano “Benedetti-Tommaseo” ha deciso infatti di disfarsene definitivamente caricandoli su una bettolina. Azzolina: “Vicenda nota”
Da fb Alex Bazzaro

A decidere di disfarsi dei banchi è stato un liceo del centro storico lagunare, il “Benedetti-Tommaseo”, che li aveva acquistati un anno fa, al tempo dell’appalto nazionale. Nei giorni scorsi, vista l’impossibilità di utilizzarli, la dirigente ha chiamato una ditta di trattamento rifiuti ingombranti, che ieri ha effettuato il trasporto. Il liceo veneziano “Benedetti-Tommaseo” ha deciso infatti di disfarsene definitivamente caricandoli su una bettolina, l’imbarcazione da trasporto della laguna, per essere smaltiti in discarica. L’immagine è stata pubblicata ieri su molti profili social, tra cui anche quello del deputato leghista Alex Bazzaro, e successivamente è finita sui quotidiani locali. I banchi erano stati acquistati dalla scuola superiore un anno fa, al tempo dell’appalto nazionale ma, vista l’impossibilità di utilizzarli, la dirigente ha chiamato una ditta di trattamento rifiuti ingombranti, che ieri ha effettuato il trasporto.

Banchi rifiutati: la polemica

La vicenda è diventata spunto di polemiche di politici locali, tra cui il deputato leghista Alex Bazzaro, in particolare contro l’ex ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e l’ex commissario Covid Domenico Arcuri. Interpellata dai quotidiani veneti del gruppo Gedi, Azzolina ha risposto irritata: “Chieda alle scuole – dice, riferendosi alla cronista – chi ha voluto e ha chiesto i banchi. Le domande che mi sta facendo indicano che lei è una persona profondamente disinformata. La questione è stata raccontata urbi et orbi, e io non ho più la voglia di rispondere. Non glielo devo spiegare io, deve andare nelle scuole e chiedere. E’ un dramma che facciate ancora a queste domande”. 

Il sottosegretario all’Istruzione della Lega, Rossano Sasso scrive su Facebook: “Venezia, banchi a rotelle in una “bettolina” che vanno al macero perché inutilizzati e nessuno che se li vuole prendere. Un simbolo di una stagione che per fortuna non c’è più. La Lega è al Governo per portare a casa risultati e per evitare che pd e m5s possano fare disastri, come ai tempi del Governo Conte bis. Altri sono inseguiti ancora dai propri fantasmi…a rotelle”.

Leggi anche:

Total
10
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Manovra, Messa: "Dopo anni formazione e ricerca di nuovo al centro"

Next Article
Luca Ianniello al G20 - Rete Studenti

Luca Ianniello Responsabile Nazionale Rete Studenti Medi

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident