Lavoro per 370 giovani in diversi settori

giovani lavoro

Come ogni anno, l’arrivo dell’estate porta con se’ una crescente richiesta di personale che il mercato del lavoro esige per affrontare uno dei periodi piu’ caldi dell’anno, e non solo per il clima. Infatti, con i saldi di luglio alle porte e l’inizio delle agognate vacanze, le aziende hanno bisogno di nuove risorse per gestire al meglio i turni e le ferie dei dipendenti.

Openjobmetis, l’agenzia per il lavoro guidata dall’ad Rosario Rasizza, e’ pronta per selezionare oltre 370 persone in tutta Italia: Gdo, Horeca, abbigliamento e industria sono i settori che hanno maggior necessita’ di manodopera. Sono 20 gli sportellisti bancari ricercati per le localita’ turistiche in Liguria, Emilia Romagna e Lago di Garda che si occuperanno della gestione cassa e sportello nelle banche del territorio. Openjobmetis seleziona diplomati e giovani neolaureati per tutto il periodo estivo.

I saldi estivi, poi, necessitano di personale in abbondanza: sono infatti piu’ di 100 le risorse che il settore abbigliamento richiede per i mesi di giugno, luglio e agosto, principalmente nel ruolo di addetto vendita. La disponibilita’ a lavorare nei weekend e su turni, oltre che l’esperienza e l’ottimo standing, sono skill fondamentali. Anche il settore Horeca offre numerose opportunita’, nelle principali localita’ turistiche italiane, ma non solo. L’esperienza e’ imprescindibile per ruoli in cui la specializzazione e la competenza rappresentano il biglietto da visita del candidato: posizioni come chef, cuoco e sommelier richiedono infatti un’elevata preparazione. Openjobmetis in questo settore seleziona circa 100 persone, anche nei ruoli di addetto alla ristorazione, alla sala, camerieri e lavapiatti.

La Grande distribuzione organizzata ricerca oltre 60 persone, da Bergamo a Palermo, principalmente come addetti agli scaffali, alla cassa, al banco, macellai e salumieri. Per il settore industria, Openjobmetis seleziona operai, magazzinieri, carrellisti, montatori e periti chimici: le posizioni aperte sono 70 e l’esperienza gia’ maturata gioca un ruolo chiave, soprattutto per gli operai specializzati per i quali e’ necessario il diploma di perito meccanico.

Completano il quadro delle ricerche le selezioni di receptionist, customer service e operatori data entry. Oltre ai bagnini, con brevetto, per le coste abruzzesi. “L’estate e’ sinonimo di opportunita’, per tutti – commenta Rosario Rasizza, amministratore delegato di Openjobmetis – e chi ha voglia di lavorare, darsi da fare e rimboccarsi le maniche in questo periodo puo’ trovare un’occasione, soprattutto gli studenti per quali il lavoro estivo puo’ essere un’ottima occasione per fare esperienza ‘sul campo’, e imparare un mestiere”. “Giovani, ma non solo: Openjobmetis – spiega – ricerca personale in tutta Italia, anche in ambiti in cui la specializzazione e le competenze richieste sono molto alte. Non possiamo non essere orgogliosi quando importanti catene alberghiere o ristoranti si rivolgono a noi per selezionare chef o sommelier: e’ la miglior testimonianza della qualita’ del nostro lavoro”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Contro l'infertilità maschile, un principio contenuto nelle alghe

Next Article

Sposa Zuckerberg ma a condizione che faccia sesso almeno una volta a settimana

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.