La rassegna stampa di lunedì 14 settembre

Scuola, Università Ricerca: le notizie della giornata, selezionate per voi dalla redazione di CorriereUniv.
Il Messaggero – Scuola, si torna in classe con più prof e più materie – prima campanella per circa 9 milioni di studenti. Ad attenderli non ci saranno solo un maggior numero di docenti (7 in più per ogni istituto grazie alle immissioni in ruolo del piano La Buona Scuola), ma anche un maggior numero di materie a scelta, frutto di una riforma che mira a personalizzare i percorsi a seconda delle inclinazioni dei ragazzi.
Metro – Dopo il Veneto, anche la Puglia fa ricorso contro la Buona Scuola – Altro ostacolo in arrivo per la Buona Scuola: anche la regione Puglia presenterà un ricorso contro le nuove norme che esautorano in parte le autorità locali nella nomina e nella gestione dell’impianto scolastico.
La Repubblica – Papa Francesco ai precari della scuola Si tenga conto dei problemi delle famiglie – Al termine dell’Angelus, il pontefice ha voluto rivolgere un pensiero ai precari confluiti ieri in piazza San Pietro per protestare contro la riforma della Buona Scuola. A sorpresa, Papa Bergoglio si è schierato dalla parte dei docenti, invitando le istituzioni a tenere in considerazione le difficoltà di una famiglia che vede uno dei suoi membri doversi allontanare per lavoro.
Il Sole 24 Ore – Atenei, la geografia delle assunzioni – Quali Università potranno assumere personale questo anno accademico? E quante risorse potranno reclutare? L’approfondimento de Il Sole 24 Ore spiega dove e come avverranno le immissioni negli Atenei italiani.
Il secolo XIX – La tristezza influisce sulla percezione dei colori – La ricerca svela come la percezione del mondo luminoso sia direttamente correlata allo stato d’animo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Autogrill cerca giovani e diplomati: opportunità di lavoro in tutta Italia

Next Article

Scuola, barricate e proteste nel giorno del rientro

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.