Il sistema italiano della formazione e della ricerca a Expo 2020 Dubai

Università, accademie, conservatori, istituti superiori per le industrie artistiche, enti di ricerca italiani saranno protagonisti di alcuni eventi in programma nel corso della “Knowledge & Learning Week” di Expo Dubai 2020.

Tutte le iniziative saranno aperte dal contributo del ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, che sostiene le iniziative di promozione della formazione e della ricerca italiana, in occasione dell’Esposizione Universale.


È l’occasione per raccontare come l’Italia, immersa nella realtà globale, si stia preparando al futuro, alle sfide aperte nel campo della conoscenza, della sostenibilità, della tecnologia, delle scienze della vita, a come sia pronta ad ampliare progetti, collaborazioni, iniziative trasversali per offrire opportunità sempre maggiori e sempre più innovative a studenti, ricercatori, docenti, atenei, enti, imprese, italiane e straniere, ma anche al recupero e mantenimento dei beni storico architettonici.


Otto aree di riferimento di Expo Dubai 2020:

  • Aerospace
  • Agriculture 4.0
  • Cultural Heritage
  • Cyber Security
  • Smart Energy
  • Internet of things
  • Sustainable mobility
  • Life science
Total
32
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Russia, ex allievo si fa saltare in aria in una scuola: feriti 7 studenti

Next Article

Al via le prove del concorso ordinario per scuola di infanzia e primaria

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).