Il rettore di Cagliari ai politici: “Tutta la gestione della crisi ignora i giovani”

“Tutta la gestione delle crisi ignora i giovani”, E’ quanto ha dichiarato il rettore dell’Università di Cagliari, Giovanni Melis.

MELIS

“Tutta la gestione delle crisi ignora i giovani. Ecco perché l’Università sta cercando di dare il suo contributo: i paesi che hanno resistito meglio alle difficoltà sono quelli nella cui popolazione è più alta la presenza di laureati”. E’ quanto ha dichiarato il rettore dell’Università di Cagliari, Giovanni Melis, nella conferenza stampa di apertura dell’inaugurazione dell’anno accademico.

“L’Universita è un’amministrazione finanziata sulla base dei risultati che otteniamo – ha continuato il rettore- ma non siamo uguali agli altri: una cosa è un politecnico, un’altra è garantire un servizio molto più ampio: è difficile eccellere in dodici e tredici aree. Se non avessi la Facoltà di medicina (come accade per altri atenei), con gli infermieri che svolgono solo attività sanitaria, saremmo a posto per dieci anni. Mentre la collaborazione con Consiglio e Giunta regionale va avanti molto bene, nell’area sanitaria ci sono grandi difficoltà. Ma noi non demordiamo”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorsone, ecco le date della seconda parte

Next Article

Lady Gaga: reggiseno come arma e lato B in bella mostra

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.