Il popolo di Twitter a Monti: “Vai a zappare la terra con B.”

Monti

“Monti fai una bella cosa, va’ a zappare la terra insieme a Berlusconi”, “Secondo me, ti basta uno stipendio da operaio piuttosto che 100mila euro al mese”, “Per completare l’opera Monti potrebbe ripristinare anche la leva obbligatoria”. Twitter si scatena contro Mario Monti. Dopo l’annuncio di ieri sera della proposta con un mese solo di vacanza per la scuola italiana, gli studenti dicono la loro.

In pochi minuti si è formata una vera e propria onda di protesta contro il profilo del @SenatoreMonti, che è stato invaso di messaggi da parte dei ragazzi. Molti di questi si scagliavano duramente contro la proposta del premier.

A sera tarda, poi, è arrivata la smentita da parte dello staff montiano, per bocca di Mario Sechi, che ha negato con forza il presunto taglio alle vacanze scolastiche.

Il passo indietro, comunque, non è servito a riportare la calma tra i ragazzi. Su Twitter si è creato addirittura un Trending Topig all’urlo di #sucamelomonti. L’hashtag ha spopolato, e ancora questo pomeriggio è uno dei più utilizzati sulla piattaforma.

Alcuni tweet si sono distinti per la loro proverbiale ironia: “Tu ci tagli le vacanze? NOI TI TAGLIAMO QUALCOS’ALTRO. Semplice ma efficace”, “Aspetto con ansia il servizio di Barbara d’Urso che difende il povero Monti, anche lui vittima del cyberbullismo”, “Monti quelli sono i libri, quello è lo zaino: poi fammi sapere com’è andata matematica. A scuola a luglio ci vai tu”.

E la risposta di Monti? Per quasi un giorno silenzio totale. Solo intorno alle 13 di oggi il premier ha rispolverato nuovamente il suo profilo Twitter per scrivere la sua, con tanto di punti interrogativi: “Ma chi ha mai parlato di taglio delle #vacanzescolastiche??? Abbiamo proposte sulla #scuola. #AgendaMonti”. Gli studenti, intanto, non ci stanno, e continuano a twittare…

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Pose provocanti e inni alla droga su twitter, indagata una prof

Next Article

A Como il sindaco ordina: “Vietato svapare”

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"