Il Pd vuol sapere: "A quando il ddl?"

«Quando arriva il ddl» di riforma dell’università? Lo domanda la senatrice del Pd Maria Pia Garavaglia che si chiede se il ritardo nella presentazione «non sia frutto dell’imbarazzo del ministro che, in presenza dei tagli, ritiene difficile sostenere un dibattito e un confronto parlamentare».
«Invece del disegno di legge tante volte annunciato sull’università, oggi il ministro Gelmini – osserva l’esponente del Pd – ha presentato uno schema di regolamento sull’Anvur, l’Agenzia che deve valutare la qualità dei nostri atenei. Non si tratta di un provvedimento da poco, ma mi domando come possa essere garantita la qualità con una mossa dal sapore così centralista da parte dell’esecutivo. Se un tema come quello dell’Università non viene affrontato in Parlamento, ciò che rimane sono solo i tagli che hanno danneggiato e continuano a danneggiare le nostre università. Forse – conclude – c’è un po’ di contraddizione nel parlare di qualità e poi di fatto renderla impossibile negando le risorse».

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nasce l'Anvur, c'è l'ok del governo

Next Article

Scuola & Università, le consulenze sono online

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.