Il Ministro Messa apre il Meeting internazionale “La Scienza per la pace”

Messa: creare rete tra Comunità scientifica, accademica, istituzioni culturali e territori, per gestire al meglio le risorse europee in arrivo

«È un momento di grande responsabilità nel quale è fondamentale che il mondo dell’università lavori insieme al mondo degli enti di ricerca e della cultura. Fare ricerca, come dice Papa Francesco, è faticoso; la ricerca richiede rigorosità, disciplina, richiede di saper perseguire i propri scopi con alti e molti bassi, ma dà opportunità e speranza alle nuove generazioni, insegna a usare metodi, severi e impegnativi, ma che spingono al confronto e consentono di risolvere conflitti».

Così il Ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, oggi all’Università degli Studi di Teramo per aprire il Meeting internazionale “La Scienza per la pace”.

«La rete che riusciremo a creare sarà quella che ci consentirà di vedere, nei prossimi anni, i frutti degli investimenti che stiamo facendo oggi» ha aggiunto il Ministro. «Siamo il Paese che ha ricevuto più fondi dal Recovery Fund, ora dobbiamo dimostrare non di saperli usare e basta, ma di saperli usare bene. Per farlo serve veramente una comunità non solo scientifica e accademica, ma anche istituzionale: i territori, che non dobbiamo dimenticare, devono rendersi parte attiva, devono decidere dove andare e mettere a regime tutte le risorse che hanno».

«Ci sono lezioni recenti che abbiamo imparato e che sono fondamentali e c’è un clima diverso, che si sta creando e che dobbiamo condurre a un punto positivo. Con la pandemia il ruolo sociale della scienza è diventato più chiaro ed evidente a tutti, soprattutto in un Paese come il nostro che è sempre stato poco interessato alla ricerca. Oggi i cittadini credo abbiano più fiducia nella scienza, una fiducia che non deve essere sprecata».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Piano “RiGenerazione scuola”, istituiti il Comitato Tecnico-Scientifico e la Rete “Green Community” per la sua attuazione

Next Article

Imen Jane nella bufera social: falsa laureata in economia e gli sberleffi a chi lavora

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".