Il ministro dell’istruzione Maria Chiara Carrozza vola in Cina

carrozza in cina

Carrozza in Cina E’ iniziato oggi il viaggio del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza in Cina. Il ministro avrà  una serie di incontri istituzionali a Pechino, Tianjin e Shanghai sia con le autorità cinesisia con le molte realtà italiane operanti nel Paese.

Oggi il Ministro a Pechino ha incontrato il Vice Ministro dell’istruzione e il Presidente della China National Space Administration (CNSA), Ma Xinrui.

Domani, venerdì 15 novembre, sempre a Pechino, Carrozza avrà un incontro con il Ministro della Scienza e della Tecnologia, Prof. Wan Gang. Insieme, i due Ministri inaugureranno il quarto Forum Italo-Cinese sull’Innovazionein occasione del quale saranno firmate alcune intese tra centri di ricerca, università e imprese dei due paesi. Al forum parteciperanno circa cento rappresentanti della comunità scientifica e imprenditoriale italiana e altrettanti cinesi. Per la prima volta il forum avrà una sessione interamente dedicata alle start up.

Subito dopo il Ministro Carrozza incontrerà la signora Xu Lin, responsabile di Hanban, l’organizzazione da cui dipendono gli Istituti e le aule Confucio nel mondo (22 in Italia). Seguirà un incontro con il Vice Presidente dell’Accademia delle Scienze con cui svolgerà una visita al Centro Nazionale diNanotecnologia. La giornata si concluderà con un seminario con ricercatori e studenti italiani e cinesi e con un incontro con i partecipanti al forum sull’innovazione.

Sabato 16 novembre il Ministro svolgerà una lezione magistrale all’Università di Tianjin, che le conferirà il titolo di “Professore Onorario”. Farà seguito una visita alla sede del futuro campus universitario Sino-Italiano per architettura e design e un incontro con la comunità italiana.

Domenica il Ministro sarà a Shanghai dove visiterà il Centro ricerca e sviluppo per le tecnologie wireless della Huawei presso il quale ogni anno 13 studenti universitari italiani e due studenti delle scuole medie superiori fanno un periodo di formazione aziendale, nel quadro del programma “talentlab” lanciato da Miur e Huawei nel 2012. Nel pomeriggio è in programma un incontro con i responsabili di Expo Group e una visita dello Shanghai Italian Center.

Lunedì 18 novembre, tappa all’Università di Tongji, dove il Ministro farà una Lectio Magistralis e le verrà conferita una Laurea Honoris Causa.

Subito dopo si svolgerà la Cerimonia d’inaugurazione del Database dei talenti Sino-Italiani e un incontro con lo Strategic Advisory board Italo-Cinese di Shanghai, una piattaforma per sviluppare la cooperazione bilaterale nel settore della scienza e tecnologia, promossa dal consolato generale italiano. Seguirà un incontro presso il China-Italy Design and Innovation Center (CDIC)uno dei tre centri di collaborazione istituiti dai due governi per favorire i rapporti tra istituzioni, università e  aziende. 

Nel pomeriggio, prima di ripartire per Roma, il Ministro Carrozza incontrerà  il Vice Presidente dell’Università di Jao Tong, che pubblica ogni anno a metà agosto l’Academic Ranking of World Universities (ARWU), ossia la classifica delle 500 migliori università del mondo. 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Giovani e lavoro, caccia al nuovo tesoro

Next Article

Boom di stranieri negli atenei Usa

Related Posts
Leggi di più

Lavorare dopo la maturità? Ce la fa solo il 38% dei diplomati. Strada in discesa solo per chi ha fatto il “tecnico” o il “professionale”

Un'indagine del Ministero dell'Istruzione e del dicastero del Lavoro fotografa la situazione lavorativa degli studenti dopo la fine dell'esame di maturità: solo il 38,5% dei ragazzi che si sono diplomati nel 2019 è riuscito a trovare un lavoro negli anni successivi. Numeri più confortanti per chi è uscito da un istituto tecnico o commerciale: uno diplomato su due già lavora.
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".