Il documentario sui Quartieri Spagnoli di uno studente Erasmus a Napoli

“Basta solo guardare la realtà con occhi diversi per scoprirne la bellezza”. Xavi Bosh è uno studente spagnolo arrivato in Italia per l’Erasmus. Per 9 mesi ha vissuto a Napoli, ai Quartieri Spagnoli.
Il giovane maiorchino, chiamato dalla famiglia “Alonso”, ha seguito le lezioni al Suor Orsola Benincasa, entrando a far parte della squadra che si occupa della radio universitaria.
Durante la sua esperienza napoletana, però, Xavi è rimasto affascinato dai Quartieri, tanto da sceglierli come soggetto della tesi di laurea in giornalismo.
xavi
L’obiettivo è chiaro e semplice: raccontare la realtà quotidiana di una zona di cui si parla spesso, e in negativo. La volontà è quella di far emergere la vita di tutti i giorni degli abitanti ai Quartieri, al di là dei pregiudizi esterni. L’intenzione, quindi, è quella di affrontare le cose con uno sguardo disincantato, privo di preconcetti.
Xavi si è impegnato a far emergere l’anima buona e la bellezza di uno dei posti più suggestivi di Napoli. Ecco il suo documentario
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Unisalento: lauree in cortile tra malori e malcontenti

Next Article

Federico II, vietati gli shorts all'Università. "Indecenti"

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".