Il corteo avanza

14 dicembre 2010: mentre ci avviciniamo all’ora X in cui si deciderà la sorte del governo attuale, sulle vie del centro di Roma si riversa un fiume di studenti per ribadire il loro no alla situazione politica attuale…

14 dicembre 2010: mentre ci avviciniamo all’ora X in cui si deciderà la sorte del governo attuale, sulle vie del centro di Roma si sta riversando un fiume di studenti per ribadire il loro no alla situazione politica attuale, auspicando il rinnovo delle istituzioni.
Sono partiti da piazzale Aldo Moro, sede centrale della Sapienza, gli  universitari non solo di Roma, ma anche di altre città italiane, tra cui Urbino e Firenze. Parallelamente, sono partiti piccoli cortei dai vari municipi della capitale, formati da studenti liceali.
Sfilano insieme agli studenti, lavoratori a termine e precari per manifestare contro la temporalità della loro condizione professionale e pertanto esistenziale. Non tutti sembrano pienamente consapevoli del perché si trovino in quelle strade affollate e rumorose, ma il corteo avanza e impone una profonda riflessione sulla condizione socio-politica attuale.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A lezione con Gigi D'Alessio

Next Article

Roma, fiducia a Montecitorio e scontri in piazza

Related Posts
Strage ustica revisionismo a scuola
Leggi di più

Strage di Ustica, il revisionismo sbarca a scuola

Il Ministero dell'Istruzione ha accreditato l'associazione dell'ex ministro Giovanrdi che sostiene la tesi della bomba a bordo del volo che il 27 giugno 1980 provocò la morte di 81 persone.