I vulcani italiani fanno discutere

vulcano.pngEtna e Vesuvio: due “montagne di fuoco” nostrane che non smettono di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica. Domani, mercoledì 28 gennaio, a Roma – nella sala conferenze dell’Associazione Stampa Estera – sarà presentato un convegno internazionale sul tema “Montagne di fuoco: Etna e Vesuvio”, organizzato dagli Ordini dei geologi della Sicilia e della Campania.
La trasmissione avverrà in contemporanea anche a Napoli e Catania: le due città saranno infatti collegate in videoconferenza.
L’iniziativa, alla quale prenderanno parte esperti italiani e stranieri, ha lo scopo di «focalizzare l’attenzione dei mezzi di comunicazione, delle istituzioni e dei cittadini sulle problematiche connesse all’Etna e al Vesuvio che, pur essendo due vulcani con caratteristiche diverse, hanno inciso ed incidono sulle aree di insistenza. Il confronto sarà anche sul monitoraggio e sulla sicurezza dei cittadini», come sottolinea in un comunicato il Parco dell’Etna.
All’incontro parteciperanno il presidente dei geologi siciliani Gianvito Graziano, il commissario straordinario del Parco dell’Etna Ettore Foti. La realizzazione della manifestazione a Catania sarà curata dalla locale sezione all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dal Dipartimento di Scienze Geologiche dell’Università.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'Erasmus cambia volto ora è anche Placement

Next Article

Firenze, a marzo le elezioni studentesche

Related Posts
Leggi di più

“Foto osé in cambio della sufficienza”: chiuse le indagini nei confronti del prof di matematica. Nei guai anche la preside che non denunciò

La Procura di Cosenza ha chiuso le indagini preliminari sul caso delle presunte molestie al liceo "Valentini-Majorana" di Castrolibero. Il docente accusato di violenza sessuale, tentata violenza sessuale, molestie sessuali e tentata estorsione. In un caso chiese a una ragazza di scattarsi una foto del seno se voleva ottenere il 6 nella sua materia.