I sorrisi della legalità

41 volti per la legalità per la mostra fotografica “Il mio sguardo libero. Volti per la legalità»

41 volti per la legalità scelti da Fiorenza Stefani con la collaborazione di Marinella Pomarici Presidente dell’associazione «A Voce Alta» per la mostra fotografica “Il mio sguardo libero. Volti per la legalità» in esposizione fino al 13 dicembre presso l’Archivio fotografico Parisio.

Una mostra itinerante che da Napoli toccherà Roma, Brescia, LameziaTerme, Torino e Milano. Tutti i personaggi che hanno posato per la mostra sono quotidianamente impegnati nella lotta alla criminalità organizzata, piaga della società contemporanea.

I 41 VOLTI. Umberto Ambrosoli, (Avvocato), Mirella Barracco (Presidente Fondazione Napoli ’99), Vittoria Brancaccio (Presidente nazionale dell’Agriturist), Federico Cafiero de Raho (Magistrato Napoli), Luca Caiazzo (Lucariello cantante rap), Raffaele Cantone (Magistrato Direzione distrettuale Antimafia Napoli), Giulio Cavalli, (autore ed attore teatrale, Milano), Silvana Casertano (dirigente scolastica di Napoli), don Luigi Ciotti, Alessandra Clemente (Napoli, Fondazione Silvia Ruotolo, vittima innocente della criminalità organizzata), Rosaria Capacchione (giornalista de Il Mattino), Mimma D’Amico (sportello immigrati, Associazione excanapificio di Caserta), Raffaele Del Giudice (pres. Legaambiente Napoli), Geppino Fiorenza (referente regionale di Libera), Tano Grasso (coordinatore nazionale della Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura Italiane), Nicola Gratteri (Magistrato a Reggio Calabria), Gabriella Gribaudi (Professore ordinario di storia contemporanea alla Federico II di Napoli), Antonio Ingroia (Magistrato a Palermo), Guido Longo (Questore di Caserta), Raffaello Magi (Magistrato a Santa Maria Capua Vetere), Don Aniello Manganiello (già parroco a Scampia, Napoli), Rocco Mangiardi (commerciante di Lamezia), Raffaele Marino (magistrato a Torre Annunziata, Napoli), Susi Morra (Presidente associazione “La voce di A.D.A.”), Antonio Nicaso (giornalista e scrittore, esperto di ‘ndrangheta a livello internazionale), Renato Natale (Presidente Associazione Masslo, ex sindaco di Casal di Principe), don Tonino Palmese (Referente Libera Napoli), don Giacomo Panizza, Vincenzo Pirozzi (attore, presidente Associazione Sott’o’ponte con laboratori di teatro, cinema e danza per i ragazzi del quartiere Sanità, Napoli), Marcello Ravveduto (Ricercatore di Storia Contemporanea presso l’Università di Salerno e di Storia della criminalità organizzata nel Mezzogiorno d’Italia presso il Suor Orsola Benincasa), Eleonora Rizzi (dirigente scolastica, Napoli), Angelica Romano (referente dell’Archivio Pace e Diritti Umani di Napoli), Pietro Russo (Imprenditore Santa Maria Capua Vetere), Gaetano Saffioti (imprenditore edile di Palmi), Roberto Saviano, Paolo Siani (Primario Pediatra Ospedale Santobono e Presidente Fondazione Pol.i.s., Napoli), Valerio Taglione (Referente Libera Caserta e del comitato don Peppe Diana), Giuliana Taranto (fotografa e portavoce di Radio Siani, Napoli), Benedetta Tobagi (scrittrice e giornalista, Milano), padre Fabrizio Valletti (gesuita, dirige il Centro di formazione al lavoro e alla cultura Albero Hurtado a Scampia, Napoli), padre Alex Zanotelli (missionario comboniano).

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Professionisti in società e ricercatori in azienda

Next Article

Bruxelles invita i ragazzi a fare impresa

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".