I love JOB

“Job meeting & trovo lavoro.it” presso la facoltà di Ingegneria per guidare laureati e non attraverso le aziende italiane

Job meeting”. Un tipo di evento che offre una serie di possibilità vastissime: idee, opportunità e consigli sul mondo del lavoro. Come affrontare un colloquio? Come stilare correttamente il proprio cv? Come preparare una propria presentazione in lingua? A tutte queste domande hanno tentato di rispondere i protagonisti del mondo del lavoro presso la Facoltà di Ingegneria della Federico II.
Job meeting & trovo lavoro.it” ha messo a disposizione degli studenti e dei laureati ben trenta punti informativi delle principali aziende italiane: Intesa San Paolo, Ernst & Young, Alleanza Toro, Telecom Italia e moltissime altre. Grande affluenza da parte degli studenti che hanno letteralmente preso d’assalto gli stand e il materiale informativo messo a loro disposizione come ci ha raccontato Francesco, studente al quarto anno di ingegneria informatica: “sono molto interessato a diverse delle aziende presenti e infatti ho preso molto materiale informativo. La cosa che più mi spaventa è non riuscire a riconoscere quale potrebbe essere la mia giusta strada, quale profilo richiesto combacia adeguatamente alla mia preparazione”. Laura invece, studentessa al secondo anno in ingegneria civile, racconta: “mi rendo conto che è un po’ presto per pensare al lavoro ma non voglio arrivare impreparata alla mia scelta”.
Stefano Saldino direttore di DUE (digital, user, experience) una piattaforma partecipativa per indagare e comprendere i fenomeni moderni della comunicazione, ha spiegato alla platea di studenti le nuove frontiere del lavoro dando preziosi suggerimenti per una buona riuscita: “ Prima le professioni nascevano dall’alto. Se avevo bisogno di una segretaria ne assumevo una. Oggi non è più così, le proposte vengono dal basso ed è per queste ragioni che bisogna essere sempre interessanti per il mercato con idee nuove ma soprattutto efficaci”. Il direttore ha fatto anche una panoramica anche sui social network e le nuove professioni che questi hanno generato: “chi di voi sa che esiste uno sviluppatore di applicazioni per facebook?” ha infatti domandato Saladino.
Presente anche Almalaurea con Daniela Viaggi della sezione Diffusione e Marketing che ha raccontato: “Il primissimo consiglio che diamo ai giovani è preparare un buon curriculum e tenerlo sempre aggiornato. In secondo luogo quando si intende inviarlo ad un’azienda, valutare se effettivamente le capacità sono compatibili con la figura ricercata”.
Tanti spunti, molte aziende e centinaia di curriculum, speriamo che i ragazzi abbiano trovato soluzioni concrete!
Martina Gaudino

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stage programmazione JAVA

Next Article

Appartamenti di genere

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.