Guillermo Mordillo al Pan

Guillermo Mordillo a Napoli in occasione del progetto “Girogirotondo, cambia il mondo”

Avrà inizio alle ore 11.00 presso il Pan di Napoli la festa-evento che ospita il disegnatore e umorista Guillermo Mordillo in occasione del progetto “Girogirotondo, cambia il mondo” dell’Associazione culturale Kolibrì.

Due le mostre installate con la collaborazione dell’Assessorato comunale alla Cultura e al Turismo: “Mordillo: un mondo senza parole” a cura del Museo Luzzati di Genova diretto da Sergio Noberini, prima grande retrospettiva dell’artista ottantenne che con le sue vignette reinterpreta il mondo con poca ansia e molta allegria, e “M’immagino d’immenso” a cura di Barbara Schiaffino e Ferruccio Giromini, quasi 200 tavole dedicate al calembour: l’arte del gioco di parole e immagini firmate da Gualtiero Schiaffino, Giorgio Cavallo, Sergio Fedriani, Massimo Bucchi e Massimiliano Tappari, accanto ai lavori dei giovani premiati e finalisti al primo concorso per un calembour visivo nell’ambito del Premio Skiaffino.

L’incontro sarà animato dai mimi-clown Costantino Raimondi e Sergio Longobardi e sarà presentato lo Spazio Biblioteca Ragazzi della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia.

Con Mordillo interverranno Antonella Di Nocera, Assessore alla Cultura; Annamaria Palmieri, Assessore all’Istruzione; Sergio Noberini, direttore del Museo Luzzati di Genova; Barbara Schiaffino e Ferruccio Giromini, curatori della mostra M’immagino d’immenso; il professor Marco Salvatore della Fondazione SDN e Alberto Ramaglia, amministratore unico di Metronapoli, sostenitori del progetto e l’Associazione culturale Kolibrì.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Campus Mentis a Napoli

Next Article

A Londra in memoria di Assunta

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".