'Giovani al voto', al via il nuovo programma di Corriereuniv.it

PUNTATA DEL 12 FEBBRAIO

Al via la prima puntata di Berrypost elettorale ‘Giovani al voto’ l’appuntamento quotidiano con la politica del Corriere dell’Università. Tema di questa puntata di apertura è stata la legge elettorale: il tanto discusso Rosatellum con cui si voterà il 4 marzo alle elezioni politiche e regionali. Uninominale e proporzionale, ne parlano il direttore Mariano Berriola insieme alla professoressa di diritto pubblico comparato dell’Università di Sassari Carla Bessù.
Di seguito il live twitter della puntata:
privilegia la rappresentatività e non la governabilità. Al momento del voto consegnate due schede dai 25 anni e una per la per i maggiorenni che ancora non hanno raggiunto il limite di età per @CarlaBessu
 
Se si esprime voto candidato uninominale e nessuna preferenza voto assegnato in maniera proporzionale alla lista in modo automatico segui la nostra diretta su
 
perso se la lista o la non supera del 3% afferma Carla Bessu, professoressa di diritto pubblico comparato dell’
 

Se non uscirà vincitore da urne rischio è del per un governo di larghe intese seguire la diretta sul portale

 

“Riportare l’essere umano al centro dell’ e della . Orientamento fondamentale nella scelta del percorso di studi” @carlabessu “Approccio responsabile e attivo degli studenti”

 
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Berrypost elettorale, oggi ospiti Pierpaolo Sileri M5S e Andrea Torti Link - Coordinamento universitario

Next Article

La rassegna stampa di lunedì 12 febbraio

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.