G8, scarcerati gli studenti arrestati

manetteaperte.gifSono stati scarcerati i giovani studenti dell’Onda Anomala arrestati lo scorso 6 luglio perché ritenuti responsabili dei disordini verificatisi a Torino il 19 maggio durante il corteo contro il G8 dell’Università in corso nel capoluogo piemontese. Lo ha deciso il Tribunale del riesame.
I giudici, che hanno deciso su 18 posizioni, per due giovani hanno disposto gli arresti domiciliari, per altri due l’obbligo di dimora e per i restanti l’obbligo di firma. «L’episodio è stato ridimensionato – commenta l’avvocato Roberto Lamacchia, legale di molti dei giovani raggiunti dai provvedimenti – e soprattutto è stato stabilito che non è possibile utilizzare la misura cautelare nei confronti di soggetti incensurati e giovani».
«Continueremo a batterci per la liberazione totale di tutti – commenta su un sito l’Onda – ma nel complesso la sentenza del riesame di questa mattina è una vittoria incontestabile dell’Onda Anomala».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Global warming, stagioni impazzite: nel 2030 l'estate durerà 4 mesi

Next Article

Influenza e rinvio riapertura scuole, il parere degli esperti

Related Posts
Leggi di più

Picchiavano i compagni di classe e postavano i video su Telegram: sei bulli finiscono in manette. “Violenze anche davanti ai professori”

Indagine dei carabinieri in provincia di Milano che ha portato all'arresto di sei studenti di un'istituto superiore accusati di violenze e maltrattamenti nei confronti dei loro compagni di classe. I video delle violenze venivano postate sulle chat di Telegram dove in pochi giorni hanno raggiunto le 100mila visualizzazioni. I pestaggi avvenivano addirittura in aula sotto gli occhi dei docenti.