Foibe, il ricordo

A pochi giorni dalla commemorazione delle vittime dell’Olocausto, il 10 febbraio si discute e si ricorda sommessamente la strage delle foibe, ennesima crudeltà umana da ricordare con dolore e vergogna.

Gli eccidi si verificarono a seguito della Seconda Guerra Mondiale ai danni della popolazione italiana in particolar modo del Friuli Venezia Giulia e della Dalmazia.

Le foibe erano grandi inghiottitoi di terra, tipici del friulano dove hanno perso la vita centinaia e centinaia di persone tra militari che di civili. In alcuni casi, com’è stato successivamente documentato, molti trovarono la morte proprio li, perchè creduti già morti anche se solo feriti.

Dopo un lungo silenzio, solo negli anni ’90 si è data nuova luce a questa terribile vicenda che oggi va ricordata sempre nell’ottica e nella speranza che queste atrocità appartengano solo al passato.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Formato XS per il Forum delle Culture a Napoli

Next Article

Dall’accusa di assenteismo la proposta di partecipazione

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".