Bicocca, feto umano nel freezer del laboratorio!

images (14)

Un feto umano è stato trovato in una cella frigorifera a meno 80 gradi all’interno del dipartimento di biotecnologia dell’Università Bicocca, a Milano. A scoprirlo due ricercatori che insospettiti dalla strana forma del sacchetto hanno subito chiamato il professore Angelo Vescovi, che alla Bicocca è  associato di Biotecnologie.

La polizia, allertata attorno alle 13,30, sta procedendo con i rilievi sul posto assieme al medico legale disposto dal pm. Dall’Ufficio Stampa della Bicocca sottolineano che l’ateneo sta cercando di fare chiarezza sull’accaduto, anche perchè nei laboratori dell’università milanese non sono state autorizzate ricerche sui feti umani e che «pertanto il ritrovamento non è conforme ai protocolli auotorizzati». «Ad avere accesso al locale e al frigorifero non sono solo i ricercatori del dipartimento di biotecnologie», ci raccontano i responsabili della Bicocca e questo «complica molto la ricerca della verità».

Il Rettore si è detto pronto a prendere «provvedimenti disciplinari, nel caso saranno accertate violazioni ai protocolli scientifici approvati dall’università».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Un cambiamento epocale: da 200 mila gli studenti stranieri sono diventati 800mila

Next Article

Cala la disoccupazione tra i neo-laureati: 6,7 %

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".