Donne in carriera, Gelmini sogno proibito

mariastellagelmini.jpgSan Valentino è alle porte e fioccano sondaggi d’ogni sorta sull’amore. Anche il mensile Playboy si è lanciato nell’impresa, indagando il rapporto tra cuori maschili e potere femminile: su un campione di 80 tra manager, imprenditori e opinion maker 8 su 10 si sono detti affascinati dalle donne impegnate in politica. E il ministro di Istruzione, Università e Ricerca Mariastella Gelmini ha conquistato il primo posto assoluto, battendo sul filo di lana la sua collega alle Pari Opportunità Mara Carfagna.
Tra gli intervistati – come evidenzia il sondaggio – il 54 per cento ha ammesso di non saper resistere a quante hanno e sanno gestire il potere, mentre il 48 per cento ha un debole per il carisma e la personalità che esprimono moltissime donne prestate alla politica.
Secondo lo studio, il 40 per cento, è attratto dalla forza che il gentil sesso ha dimostrato per riuscire a imporsi in un mondo ancora estremamente maschile. Ma se da un lato le donne impegnate in politica popolano l’immaginario erotico degli uomini italiani – tanto che il 42 per cento le definisce un “sogno proibito” con cui “condividere un’avventura” – le loro idee cambiano quando si tratta di fare sul serio: 6 su 10 non ne sposerebbe una. Il 52 per cento per timore che gli impegni politici la terrebbero troppo lontane e il 41 per cento per la gelosia per il successo di lei.
Tra le “preferite”, con cui trascorrere una cena a lume di candela, il gradino più alto del podio è appannaggio della Gelmini, seguita a breve distanza dalla Carfagna e dal ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo. Allargando il campo anche allo scenario internazionale, viene fuori una classifica inattesa: trionfa Sarah Palin, la governatrice dell’Alaska e candidata (sconfitta) repubblicana alla vicepresidenza nelle elezioni statunitensi, che supera la bellissima principessa Rania di Giordania.

Manuel Massimo 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Prestiti d'onore? Studenti ottimi pagatori

Next Article

Nuova dirigenza per il Campus Biomedico

Related Posts
Leggi di più

Lavorare dopo la maturità? Ce la fa solo il 38% dei diplomati. Strada in discesa solo per chi ha fatto il “tecnico” o il “professionale”

Un'indagine del Ministero dell'Istruzione e del dicastero del Lavoro fotografa la situazione lavorativa degli studenti dopo la fine dell'esame di maturità: solo il 38,5% dei ragazzi che si sono diplomati nel 2019 è riuscito a trovare un lavoro negli anni successivi. Numeri più confortanti per chi è uscito da un istituto tecnico o commerciale: uno diplomato su due già lavora.
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".