Expo Milano 2015, le imprese ci credono: boom di progetti presentati

Expo 2015 Milano

Il mondo delle imprese e’ sempre piu’ interessato ad Expo Milano 2015 e a dimostrarlo sono anche i numeri dei progetti presentati fino ad ora ai tavoli tematici organizzati dalla Camera di commercio di Milano. Sono oltre 300 infatti i progetti che l’imprenditoria ha presentato e sta portando avanti in vista dell’esposizione.

La Camera di Commercio di Milano ha costituito i ‘Tavoli Tematici Expo 2015’ per coinvolgere il sistema economico-imprenditoriale nelle opportunita’ generate da Expo. I settori per cui e’ possibile proporre un progetto sono accoglienza e ricettivita’, energia e ambiente, credito, agroalimentare, salute, arte e cultura, solidarieta’ e no profit, giovani e lavoro.

Le imprese interessate a presentare un progetto possono farlo anche dal sito www.tavoliexpo.it. Tra i progetti presentati nel settore agroalimentare c’e’ un nuovo sistema di logistica pensato per l’esposizione di Milano da Aice, l’Associazione italiana del commercio estero.

La proposta di Aice e’ quella di costituirsi come riferimento per aggregare le aziende milanesi, lombarde ed italiane che operano nel settore dell’importazione e distribuzione dei prodotti agricoli, per creare una squadra di esperti del settore da mettere a disposizione degli espositori stranieri che dovranno avere i propri prodotti disponibili nel corso di Expo.

L’obiettivo del progetto e’ quello di fornire ai Paesi partecipanti un partner affidabile per poter gestire sul territorio italiano le fasi complesse di importazione, stoccaggio e distribuzione della merce.

Inoltre le collaborazioni tra controparti italiane ed estere, come scrive l’Ansa, potranno trasformarsi in occasione di business al termine dell’esposizione universale. Molte iniziative infatti si svilupperanno anche dopo il 2015, un tema di grande rilevanza e’ anche quello del dopo Expo.

Secondo una ricerca promossa dalla Camera di commercio di Milano e dalla Societa’ di gestione di Expo 2015 e affidata ad un team di analisti economici, gli effetti sul sistema imprenditoriale si vedranno anche sotto forma delle start-up che nasceranno (1,7 miliardi di produzione aggiuntiva e oltre 12mila occupati).

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ecco i primi segnali di ripresa: l'Europa è fuori dalla recessione: + 0,3 % nell'Eurozona

Next Article

Assisi, il sindaco in sciopero della fame: "No alla chiusura del corso in Scienze del Turismo"

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".