Ex specializzandi, rimborso record

specializzandi giovani medici

Ventitre milioni di euro: questa la cifra record che la Corte d’Appello di Roma ha imposto di versare all’Università La Sapienza, quella di Tor Vergata e al Miur come risarcimento a 306 giovani medici specializzandi. La causa collettiva era stata intentata per il mancato adeguamento delle borse di studio a contratti di formazione.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2014/02/27SIA4026.PDF

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Link non ci sta e scende in piazza: "Il 28 manifestazione per il diritto allo studio"

Next Article

L'esame del sangue che ci dice se tra cinque anni saremo ancora vivi

Related Posts
Leggi di più

Lavorare dopo la maturità? Ce la fa solo il 38% dei diplomati. Strada in discesa solo per chi ha fatto il “tecnico” o il “professionale”

Un'indagine del Ministero dell'Istruzione e del dicastero del Lavoro fotografa la situazione lavorativa degli studenti dopo la fine dell'esame di maturità: solo il 38,5% dei ragazzi che si sono diplomati nel 2019 è riuscito a trovare un lavoro negli anni successivi. Numeri più confortanti per chi è uscito da un istituto tecnico o commerciale: uno diplomato su due già lavora.