ENEA indice un bando per 5 assegni di ricerca

enea bando assegni ricerca

ENEA: un bando per 5 assegni di ricerca Al concorso possono partecipare laureati vecchio ordinamento e magistrali in discipline tecnico scientifiche Contratto di un anno prorogabile per altri 36 mesi a 19.000 euro annuali

 

ENEA, l’Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente, indice un concorso per titoli ed esame colloquio finalizzato al conferimento di cinque assegni di ricerca per collaborazioni alle attività tecnico-scientifiche dell’agenzia.

Possono fare domande i laureati di vecchio ordinamento o in possesso di laurea magistrale in discipline scientifiche quali: Scienze Biologiche; Scienze Agrarie; Biotecnologie; Chimica; Scienze Naturali; Scienze Ambientali e CTF.

Altri requisiti richiesti sono la cittadinanza europea e l’ottima conoscenza della lingua italiana che verrà verificata durante il colloquio.

L’assegno di collaborazione ha durata di un anno e può essere rinnovato per altre 36 mensilità; a ciascun borsista verrà corrisposto un importo pari a 19.367 euro lordi annuali.

La scadenza per partecipare al concorso è fissata al 29 agosto. Le domande dovranno essere inviate, complete di documentazione, via raccomandata A/R all’indirizzo: Agnezia ENEA– Unità Centrale Personale – Lungotevere Thaon di Ravel, 76 – 00196 Roma; oppure tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo email [email protected].

Il bando, con tutte le informazioni necessarie è disponibile a questo link 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Lavorare con il vento: migliaia di posti per giovani qualificati

Next Article

Scuola: quanto abbiamo speso quest’anno?

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.