Dodicesima Edizione del concorso Juvenes Translatores 2018-2019

Ogni anno dal 2007 la Direzione generale della Traduzione della Commissione europea organizza il concorso Juvenes Translatores, il cui obiettivo è promuovere l’apprendimento delle lingue nelle scuole e consentire alle/ai giovani di farsi un’idea del mestiere di traduttore. Tema di questa dodicesima edizione è l’anno europeo del patrimonio culturale. I partecipanti, studentesse e studenti nati nel 2001, possono scegliere di tradurre in una delle 24 lingue ufficiali dell’UE.
Le scuole secondarie di secondo grado dovranno registrarsi sul sito Internet https://ec.europa.eu/translatores. Il periodo di registrazione inizia il 1º settembre 2018 e termina il 20 ottobre 2018.
Gli istituti scolastici saranno selezionati mediante estrazione a sorte ( il numero di scuole che possono partecipare in ciascun Paese dipende dal numero di seggi del Paese al Parlamento europeo).
Il concorso avrà luogo il 22 novembre 2018 e si svolgerà simultaneamente in tutte le scuole partecipanti. Le studentesse e gli studenti riceveranno un testo nella lingua prescelta e lo tradurranno in un’altra lingua da loro scelta (preferibilmente la lingua materna o quella che conoscono meglio) sotto la supervisione delle/dei loro insegnanti.
Le/i vincitrici/vincitori, uno per ciascun paese, saranno proclamati all’inizio di febbraio 2019 e saranno premiati nella primavera del 2019, nel corso di una speciale cerimonia che si terrà a Bruxelles.
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fioramonti e Valditara incontrano gli studenti del CNSU. Inizia un dialogo importante con i rappresentanti degli studenti

Next Article

Comparto Istruzione e Ricerca. Sciopero Generale per l’intera giornata del 26 ottobre 2018

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".