Da due studiosi la scarpa che ricarica lo smartphone

Schermata 2013-05-29 a 15.39.36

Una scarpa speciale, in grado di catturare tutta l’energia cinetica che sviluppiamo mentre camminiamo o corriamo e che sia in hrado di caricare i dispositivi elettronici, dai tablet alle lampadine. E’ questa l’idea alla base di un progetto presentato da due ingegneri dell’università del Winsconsin: Tom Krupenkin e Ashley Taylor.

Il materiale utilizzato per mettere a punto il progetto è il gallistano, una lega, formata da gallio, indio e stagno, applicata alla cosiddetta tecnologia ‘elettrowetting d’inversione’.

Per collegare le scarpe al dispositivo da ricaricare, i due ricercatori stanno pensando di inserire nel tacco della scarpa un trasmettitore wireless. Un’idea geniale che consentirebbe un notevole risparmio di energia e di tempo a quanti oggi  non possono far a meno di smartphone e tablet

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'università italiana sforna laureati più giovani

Next Article

Pubblicità, consigli per gli stage

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.