Covid, lauree ed esami a distanza fino a febbraio nelle università: ecco le indicazioni del Miur agli atenei

Nota del Ministero dell’Università sulla ripresa dell’attività didattica: resta la possibilità di continuare le lezioni in presenza ma fino alla fine di febbraio gli atenei potranno prevedere sessioni di laurea e di esami a distanza.

Mentre il mondo della scuola è in subbuglio per la ripresa delle lezioni prevista per il 10 gennaio, con i presidi che hanno lanciato un appello al Governo per ritardare la riapertura, l’Università va controcorrente e apre alla possibilità di utilizzare la didattica a distanza (per esami e lauree) almeno fino alla fine di febbraio.

È questa, infatti, l’indicazione data dal ministero dell’Università e della Ricerca, in vista della ripresa delle attività, che ha inviato a tutti gli atenei una nota sullo svolgimento delle prossime sedute di laurea e degli esami. Pur rimanendo valida la disposizione del decreto legge del 6 agosto 2021 per la quale “le attività didattiche e curriculari delle università sono svolte prioritariamente in presenza”, il Miur invita a tener conto dell’attuale evoluzione del quadro epidemiologico e dunque prevede, in via del tutto eccezionale e laddove non sia possibile garantire la presenza, che le università possano disporre lo svolgimento con modalità a distanza delle prove programmate per gennaio e febbraio.

Tutto questo sarà possibile, si legge nella nota inviata agli atenei, “utilizzando apposite procedure e tecnologie, che garantiscano l’identificazione del candidato, la qualità ed equità della prova e la corretta verbalizzazione del voto finale”. Il ministero ricorda, inoltre, “l’estensione dell’obbligo vaccinale, senza limiti di età, a tutto il personale che lavora nelle università e nelle scuole di alta formazione. Per gli studenti è obbligatorio il green pass”.

Leggi anche:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Presidi contro il governo, Giannelli (Anp): "Dad fino al 31 gennaio, Ffp2 obbligatorie per tutti e vaccinare i più piccoli"

Next Article

Premio Franco Solinas 2022, premi fino a 8mila Euro e una borsa di studio

Related Posts
Leggi di più

L’archivio storico di Milva donato all’università di Bologna. La figlia: “Questo il luogo ideale per conservare la sua arte”

Sottoscritto ieri l'accordo di donazione che concede tutto il materiale artistico appartenuto alla celebre cantante italiana dalle voce inconfondibile e dalla chioma rossa all'Alma Mater. Il rettore Molari: "Ci impegneremo a a valorizzare il lascito e a renderlo fruibile per tutti gli scopi didattici e di ricerca".