Costa Crociere chiama i giovani a imbarcarsi

Il leader italiano delle crociere, Costa, propone a 80 giovani disoccupati i suoi corsi di formazione professionali per l’accesso alla professione sulle navi.
I corsi sono gratuiti e sono organizzati in collaborazione con la Provincia di Viterbo. Ben il 70% dei partecipanti che avranno frequentato con profitto saranno inseriti nell’organico Costa. Gli ottanta aspiranti allievi dovranno essere in possesso di diploma ed avere buona conoscenza delle lingue straniere (inglese obbligatorio, seconda lingua a scelta tra francese, tedesco o spagnolo).
I ruoli in cui cimentarsi sono: animatore di bordo, guest service, tour escort e cruise staff. Ogni corso prevede lezioni in aula e pratica sul campo che avverrà su una nave al porto di Civitavecchia.
Per candidarsi ai corsi c’è tempo fino al 23 marzo e i bandi sono presenti sul sito www.provincia.vt.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Cinque scienziate straordinarie sul podio L’Oréal-Unesco

Next Article

Bocconi, tutti i limiti dei brevetti

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.