Cortei contro il ddl. Studenti e precari in piazza

Traffico paralizzato intorno alla Piramide e dalle 8.30 la polizia municipale cerca di gestire i flussi di automobili. Al centro della piazza un furgone con altoparlanti da cui si alternano musica e avvisi per la preparazione del corteo che partirà a breve. Ad animarlo le scuole di Roma, gli studenti della Capitale che, insieme ai precari delle università, stanno per partire in corteo. Direzione: viale Trastevere, sede del ministero della pubblica istruzione. I ragazzi sono diverse migliaia e stanno protestando contro i tagli alla scuola e all’università e contro la riforma Gelmini.

Traffico paralizzato intorno alla Piramide e dalle 8.30 la polizia municipale cerca di gestire i flussi di automobili. Al centro della piazza un furgone con altoparlanti da cui si alternano musica e avvisi per la preparazione del corteo che partirà a breve. Ad animarlo le scuole di Roma, gli studenti della Capitale che, insieme ai precari delle università, stanno per partire in corteo. Direzione: viale Trastevere, sede del ministero della pubblica istruzione. I ragazzi sono diverse migliaia e stanno protestando contro i tagli alla scuola e all’università e contro la riforma Gelmini.
Sono attesi nei cortei anche gli studenti dell’università. «Vogliamo costruire un fronte comune con tutti coloro che sono colpiti dalle politiche disastrose di questo governo – afferma Claudio Riccio di Link-Coordinamento universitario – intendiamo fermare il ddl Gelmini e salvare l’università pubblica». L’Uds chiede «una legge nazionale per il diritto allo studio, finanziamenti per scuola e università portati ai livelli europei, nuovi metodi didattici, organi di gestione della scuola più democratici e partecipati».
Gli studenti sfileranno vestiti da carcerati dietro lo slogan «Chi apre una scuola, chiude una prigione». «Non accettiamo i tagli e le pseudo riforme della Gelmini – sottolinea Tito Russo dell’Unione degli Studenti Russo – ma al tempo stesso intendiamo proporre la nostra alternativa e lo facciamo in oltre ottanta pagine con la nostra ‘AltraRiformà».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Gelmini: “No alla conservazione, avanti con le riforme".

Next Article

Udu insieme alla rete degli studenti

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.