Contro l’obesità Michelle Obama propone: “1 ora di esercizio al giorno in tutte le scuole”

Schermata 2013-03-01 a 13.21.43

 

Mentre il Presidente Obama si ritrova a dover fronteggiare la paura causata dalle stragi nelle scuole e  delude le aspettative non allineandosi contro le lobbies delle armi, la First Lady combatte ancora contro l’obesità degli studenti.

E gli Stati Uniti stanziano addirittura 150 milioni di dollari per la campagna: “Let’s Move!Active Schools”, lanciata a Chicago dalla donna più prestigiosa d’America. Durante la presentazione, la first lady ha anche presentato il sito internet www.letsmoveschools.org e ha invitato le scuole ad aderire. Obiettivo: almeno un’ora di attività fisica al giorno per gli studenti.

Scandalizzata, Michelle ha ricordato: “Solo un bambino su tre fa esercizio fisico ogni giorno”.

“Questo non solo non fa bene ai loro corpi, ma anche alle loro menti. Perchè la minore attività può influire negativamente sul rendimento scolastico dei bambini”.

L’iniziativa è stata finanziata con fondi pubblici e privati e punta a raggiungere 50mila scuole del Paese nei prossimi anni.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Micheal aspetta un "mini Bublè"

Next Article

Concorsone, dubbi sui risultati delle prove scritte

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident