Concorso Inps: opportunità di lavoro per 900 medici

Opportunità di lavoro per 900 medici con l’Inps: l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale ha pubblicato un bando di selezione finalizzato al reclutamento di un contingente di 900 Medici, mediante richiesta di disponibilità.
Il concorso si rivolge a specialisti in medicina legale e in altre discipline mediche di interesse istituzionale, a cui affidare eventuali incarichi di lavoro a tempo determinato, al fine di assicurare l’espletamento degli adempimenti sanitari di competenza delle Unità Operative Complesse(UOC) e delle Unità Operative Semplici (UOS).
Requisiti indispensabili per partecipare al bando sono: non essere appartenenti ai ruoli di Amministrazioni Pubbliche collocati in quiescenza, che hanno svolto nell’ultimo anno funzioni e attività medico legali in ambito previdenziale e / o assistenziale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato; non presentare contemporaneamente la domanda alla selezione per Medici ed Operatori sociali / Esperti ratione materiae; non esercitare l’attività di Medico di medicina generale o Pediatra convenzionato con il SSN presso il territorio in cui si dovrebbe svolgere l’incarico professionale; non esercitare incarico analogo a quello a concorso presso Commissioni mediche in ambito previdenziale e / o assistenziale; non effettuare consulenze tecniche di parte, per conto e nell’interesse di privati, attinenti all’attività dell’Inps, ovvero consulenze tecniche d’ufficio nei procedimenti giudiziari in cui l’Inps figura quale legittimato passivo; non svolgere o essere candidati per incarichi politici o amministrativi, presso organi o enti territoriali e / o nazionali, cariche elettive pubbliche, incarichi governativi, mandato parlamentare; non svolgere o aver svolto qualsiasi forma di collaborazione con CAF e Patronati nell’ultimo triennio; non essere titolari o avere compartecipazioni delle quote di imprese, qualora possano configurare conflitto di interesse con l’Inps; non essere assunti a tempo indeterminato presso enti pubblici o privati; assenza di condanne penali con sentenza passata in giudicato o di sanzioni disciplinari; non avere procedimenti penali in corso.
I 900 posti messi a disposizione dall’Inps sono ripartiti territorialmente:
n. 12 – Abruzzo;
n. 15 – Basilicata;
n. 52 – Calabria;
n. 101 – Campania;
n. 58 – Emilia Romagna;
n. 14 – Friuli Venezia Giulia;
n. 99 – Lazio;
n. 16 – Liguria;
n. 101 – Lombardia;
n. 21 – Marche;
n. 7 – Molise;
n. 39 – Piemonte;
n. 73 – Puglia;
n. 28 – Sardegna;
n. 128 – Sicilia;
n. 39 – Toscana;
n. 12 – Umbria;
n. 58 – Veneto;
n. 27 – CGML (Coordinamento generale medico legale).
Al termine del concorso verrà redatta una graduatoria che resterà valida per tre anni a partire dal 1° gennaio 2016. In base alla posizione in graduatoria verranno affidati gli incarichi professionali di durata non superiore ai 12 mesi.
Le prestazioni lavorative richiederanno un impegno massimo di 25 ore settimanale retribuite con 32,27 euro l’ora.
La scadenza per partecipare al bando dell’Inps è fissata al 30 novembre 2015. Maggiori informazioni e tutta la documentazione necessaria la potete reperire scaricando il bando ufficiale dell’Inps. Al momento dell’invio della domanda è necessario registrarsi seguendo l’apposita procedura online.
 

Total
0
Shares
1 comment
  1. Specialista neurologo chiede di poter partecipare al concorso indetto per tutte le città , summenzionate dal banbo di gara. Si provvederà ad inviare in seconda battuto il curriculum della sottoscritta.
    Dr.ssa Patrizia Valentino

Lascia un commento
Previous Article

OrientaSud premia i talenti campani: video e poesie raccontano il territorio

Next Article

Miur - MiBACT: concorso da 3 milioni di euro per far scoprire agli studenti le bellezze nascoste dei musei italiani

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.