Cassa Depositi e Prestiti è alla ricerca di giovani

Sono gli ultimi giorni disponibili per inviare la propria candidatura. Cassa Depositi e Prestiti è una realtà che rivolge grande attenzione all’attività di reclutamento e selezione del personale: si ricercano, proprio in questo periodo, professionisti e giovani con cui consolidare l’organizzazione e che abbiano competenze, attitudini e motivazioni in linea con la mission e i valori dell’azienda. Per le selezioni di personale con esperienza viene effettuato un primo colloquio motivazionale ed attitudinale, volto ad individuare profili coerenti con il sistema di valori e regole proprie del contesto CDP. Successivamente, i candidati ritenuti idonei sosterranno prove e colloqui tecnici con le aree di potenziale destinazione.

Nel caso di selezione di neo diplomati o neo laureati è possibile lo svolgimento di prove di gruppo utilizzando la metodologia dell’assessment center, l’utilizzo di test psico attitudinali, prove di cultura generale e colloqui individuali.

 La società è alla ricerca di giovani neolaureati e specialisti sviluppo nell’area risorse umane. Tutti gli interessati potranno collegarsi al sito www.cassaddpp.it e inviare il proprio CV nella sezione “Lavora con noi”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Elezioni, un gruppo di prof abbandona Antonio Ingroia

Next Article

Cervo sfonda la finestra ed entra in una scuola

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.