CampoGiovani 6000 opportunità

C’è ancora tempo fino al 26 maggio per poter partecipare ai Campogiovani 2012 organizzati dal Dipartimento della Gioventù.

C’è ancora tempo fino al 26 maggio per poter partecipare ai Campogiovani 2012 organizzati dal Dipartimento della Gioventù. Si tratta di un’importante opportunità di formazione e di incontro offerta a ragazzi di età compresa fra i 14 e i 22 anni. Cosa potranno fare in questi campi estivi?

Grazie alla collaborazione con la Marina Militare trecento giovani potranno partecipare a 6 corsi velici della durata di dieci giorni; 34 corsi della durata di 6 giorni saranno riservati dai Vigili del Fuoco a 522 giovani che potranno cimentarsi nella prevenzione antincendio e sulle nozioni di primo soccorso e gestione delle emergenze;

la Guardia Costiera invece promuoverà 182 corsi della durata di 7 giorni a 1136 giovani, con l’obiettivo di avvicinare i giovani alla tematica della protezione dell’ambiente marino e della fauna ittica; la Croce Rossa infine offrirà 40 corsi di 7 giorni, rivolti a 1140 giovani con l’obiettivo di sensibilizzare i ragazzi verso le tematiche della salute, della pace e della operazione internazionale. I corsi sono gratuiti e il criterio di selezione è il merito scolastico, nelle equivalenze prevarrà il reddito più basso ISEE.

Alla presentazione dell’iniziativa grande soddisfazione è stata espressa dal Ministro della Cooperazione internazionale e l’integrazione con delega alla Gioventù, Andrea Riccardi, che ha sottolineato quanto sia importante per i nostri ragazzi un’iniziativa come quella dei Campogiovani.

“Non è una piccola esperienza, anzi ha un grande valore” e rivolgendosi ai giovani ha continuato il ministro: “Non buttatevi via, non perdete tempo” un invito a cogliere qualunque opportunità formativa e che possa accrescere nei nostri ragazzi la loro esperienza valoriale.

Molto soddisfatti anche i partner istituzionali del progetto rappresentati dall’Ammiraglio Luciano Callini per la Marina Militare, dal Prefetto Paolo Tronca, capo Dipartimento Vigili del Fuoco, dall’Ammiraglio Pierluigi Cacioppo per la Guardia Costiera e dal Commissario straordinario della Croce Rossa Francesco Rocca.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Salerno, ulivi per onorare le vittime delle mafie

Next Article

Monti, il governo ha i numeri per dare coraggio ai giovani

Related Posts
Leggi di più

“Il prossimo ministro dell’Istruzione? Dovrà eliminare le teorie gender dalla scuola”

La vittoria di Fratelli d'Italia e Giorgia Meloni alle elezioni di domenica scorsa spinge le forze conservatrici a chiedere un'inversione di rotta sul tema dei diritti e dell'uguaglianza sessuale a scuola. L'associazione Pro Vita chiede che il nuovo inquilino di Viale Trastevere sia contrario "a qualsiasi colonizzazione ideologica gender e Lgbtqia+".