Cambiano i test d’ingresso a Medicina, dimezzate le domande di logica e cultura generale

Cambia il test di Medicina. Con un decreto appena firmato dalla ministra Cristina Messa è stata rivista la composizione dei test d’ingresso per gli aspiranti “camici bianchi”. Le prove, in calendario il 6 settembre (il 13 in lingua inglese) avranno meno domande di cultura generale e ragionamento logico a vantaggio dei quesiti di biologia, chimica, fisica e matematica. Ma le novità maggiori arriveranno dal 2023/24 quando sono attesi i “Tolc” del Cisia che potranno essere svolti sin dal penultimo anno delle superiori e per due volte nello stesso anno.

Il nuovo test

Le domande saranno di nuovo 60. Cambia però la loro composizione: ci saranno 4 quesiti di competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi;- 5 di ragionamento logico e problemi;23 di biologia;15 di chimica;- tredici (13) quesiti di fisica e matematica. Laddove l’anno scorso erano stati 12 di cultura generale, 10 di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica e 8 di fisica e matematica.

Non cambiano invece le regole per l’attribuzione del punteggio. Si può arrivare al massimo a 90 punti, tenendo conto dei seguenti criteri: 1,5 punti per ogni risposta esatta, meno 0,4 punti per ogni risposta errata e 0 punti per ogni risposta omessa.

Date e posti disponibli

Confermate le date delle selezioni che seguiranno il seguente calendario: martedì 6 settembre medicina e odontoiatria in lingua italiana; giovedì 8 settembre veterinaria; martedì 13 settembre medicina e odontoiatria in lingua inglese; giovedì 15 settembre professioni sanitarie. Ancora non si conosce l’entità delle disponibilità per il 2022. Ma la ministra Messa ha garantito più volte che non si scenderà sotto ai 14.500 dell’anno scorso.

Leggi anche:

Total
18
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Lavoro, Tridico: "Ci vuole riscatto gratuito per la laurea"

Next Article

Test di Medicina, cosa cambierà a settembre? Il commento della prof

Related Posts
Leggi di più

Sostenibilità urbana, l’intervista all’architetto Mario Cucinella

Architetto e designer di fama internazionale alla guida dello Studio MCA - Mario Cucinella Architects, studio specializzato nella progettazione architettonica che integra strategie ambientali ed energetiche e fondatore di SOS - School of Sustainability, un master per la formazione di nuove figure professionali nel campo della progettazione sostenibile