Botteghe di Mestiere e dell'Innovazione: 934 tirocini retribuiti per giovani disoccupati

Al via il progetto Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione: nei prossimi mesi verranno attivati 934 tirocini rivolti a giovani disoccupati tra i 18 e i 35 anni e retribuiti con 500 euro al mese.
La prima fase del progetto, istituito nell’ambito delle Sperimentazioni di Politiche Attive (Botteghe) con un budget di 5,22 milioni di euro (di cui 3 milioni 10 mila euro per Calabria, Campania, Puglia e Sicilia; 2 milioni 210 mila euro per le restanti regioni), si rivolge alle aziende e alle istituzioni che potranno presentare i propri programmi per l’inserimento di un numero minimo di 7 tirocinanti e uno massimo di 10.
i beneficiari saranno giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, disoccupati o inoccupati, ai quali verrà garantito un contratto di tirocinio della durata di 6 mesi retribuiti con 500 euro al mese (+ indennizzi di mobilità nei casi in cui il tirocinio dovesse svolgersi lontano dalla Regione di residenza del candidato).
Alle aziende verrà promotori verrà corrisposto un contributo massimo di 500 euro lordi per ciascun tirocinio di 6 mesi per il tutoraggio organizzativo individuale; alle aziende ospitanti, invece, verrà corrisposto fino ad un massimo di 250 euro lordi mensili per il tutoraggio di ciascun tirocinante.
Le aziende potranno presentare i propri progetti inviandoli entro l’8 marzo 2016 all’ente gestore del programma Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione. Maggiori informazioni e tutta la documentazione necessaria la potete trovare sul sito italialavoro.it alla pagina dedicata.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Istat: cala la disoccupazione giovanile. Ai minimi da 3 anni

Next Article

SONDAGGIO - E' GIUSTO RIDURRE I POSTI DISPONIBILI A MEDICINA?

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.