Bologna, una panchina rossa in università contro la violenza sulle donne

La panchina in ateneo 
“Rispetto e dignità per le donne”. “Se ti picchia non ti ama”. Anche l’università di Bologna, nel cortile di Palazzo Poggi, ha la sua panchina rossa contro la violenza alle donne. Sarà inaugurata mercoledì 27 alle ore 14 dal rettore. “L’opera sarà un monito quotidiano contro i femminicidi e allo stesso tempo simboleggerà la forza resiliente delle donne” spiega l’ateneo. Si moltiplicano così a Bologna e provincia, non solo nei parchi, le panchine simbolo e monito contro la violenza alle donne. Ieri l’associazione Armonie Voci di donne ha inaugurato la panchina rossa nel giardino comunale Vittorina Dal Monte, nell’ambito del progetto la Giardina Disincantata – Bene Comune, con il contributo del quartiere Savena. Il messaggio? “Ti Amo da Vivere”
bologna.repubblica

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Investita nel parcheggio dell'università, resta incastrata sotto l'auto: è grave

Next Article

"Buste” di argilla dall’antica città mesopotamica di Marad: l'università di Pisa in missione archeologica in Iraq

Related Posts
Leggi di più

Si laureano prima ma guadagnano di meno rispetto agli uomini: la vita in salita delle donne dopo la fine dell’università

Presentato a Bologna il "Rapporto tematico di genere” realizzato dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea. Le donne rappresentano il 60% dei laureati italiani, finiscono in corso il ciclo di studi ma guadagnano anche il 20% in meno rispetto ai colleghi maschi. La ministra Messa: "Stop alle discriminazioni. Incentivi a quelle aziende che portano avanti politiche di uguaglianza di genere".
Leggi di più

La confessione hot di Iva Zanicchi: “Faccio sesso anche a 80 anni”

La celebre cantante, quest'anno in gara a Sanremo, ha raccontato in un'intervista la sua vita privata: "Con Fausto siamo legati da 36 anni. All'inizio c'era una grande attrazione. Se facciamo sesso? Adesso meno, ma guai se smetti di fare l'amore anche dopo gli 80. Se smetti poi non lo fai più".