Siena ricorda i caduti sul lavoro

lavoro.jpgA pochi giorni dalla Festa del Primo Maggio la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena organizza un evento in omaggio ai caduti sul lavoro. L’appuntamento è per mercoledì 7 maggio, presso l’auditorium del Collegio Santa Chiara, alle ore 21, dove si terrà lo spettacolo “Grisou”, recitativo di Alessandra Mida e Sandro Frigeri tratto principalmente dalle opere “Vita agra” e “I minatori della Maremma” di Luciano Bianciardi.
La lettura dei brani sarà accompagnata dalla musica di violino eseguita da Rino Adamo. L’evento è a cura del professor Riccardo Putti.
Luciano Bianciardi, scrittore e saggista, è scomparso nel 1971. Tra le sue opere, oltre alle già citate “Vita agra” (1962) e “I minatori della Maremma”, saggio del 1956, ci sono i romanzi “L’integrazione” e “Da Quarto a Torino” del 1960, “La battaglia soda” (1964), “Aprire il fuoco” (1969), “Peripatetico e altre storie” (1976).
Nel corso della sua vita Bianciardi si è interessato molto alle condizioni di vita dei minatori di Ribolla, in provincia di Grosseto, osservando da vicino le conseguenze del loro duro lavoro e della loro povertà, rimanendo anche profondamente segnato dall’incidente avvenuto nel 1954, nel quale rimasero uccisi numerosi lavoratori.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stage nel settore della consulenza

Next Article

Samarcanda cerca oltre 1000 animatori

Related Posts
Leggi di più

Comincia l’autunno caldo: studenti sabato di nuovo in piazza

Sabato 8 ottobre a Roma scenderanno in piazza anche l'Unione degli Universitari e la Rete degli Studenti Medi alla manifestazione indetta dalla Cgil. Diritto allo studio scolastico e universitario, politiche ambientaliste immediate, lavoro stabile e retribuito le richiesta al nuovo governo.