A Firenze workshop sul mercato cinese

Schermata 2013-03-11 a 10.13.30

Il 13 marzo un workshop a Firenze promosso dall’Istituto Confucio della Scuola Superiore Sant’Anna con la relazione del Direttore Nicola Bellini

Il mercato nazionale più importante in Cina? Ormai è quello del lusso

“Luxury and China: a work in progress” è il titolo del seminario,  in programma mercoledì 13 marzo 2013 a Firenze, presso la Sala Assemblee di Confindustria (Via Valfonda 9, dalle ore 09.30), organizzato dall‘Istituto Confucio della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa in collaborazione con Grenoble Ecole de Management e con la stessa Confidustria Firenze. Lo sviluppo del mercato del lusso in Cina, fenomeno per molti osservatori giudicato “controverso”, sarà al centro degli interventi dei relatori, molti dei quali provenienti proprio dalla Cina e che si alterneranno a Nicola Bellini, Direttore dell’Istituto Confucio di Pisa, a cui sarà affidata la sessione inaugurale.

Nei profondi cambiamenti che stanno investendo la società e la cultura cinesi, quello dei prodotti di lusso è diventato il mercato nazionale più importante tanto che nel 2016 la Cina sorpasserà gli Stati Uniti nel mercato delle auto di lusso. Attorno a concetti come cultura orientale, nuove tendenze di mercato e di clienti, fascino verso i prodotti di lusso tipicamente occidentali, il workshop cercherà di mettere a fuoco le cause e gli effetti dello sviluppo del mercato del lusso. Il programma prevede una parte introduttiva intitolata “Luxury in China or a China Luxury” e tre sessioni intitolate rispettivamente “Luxury in China: Market trends”“Luxury Development in fast-growing economies – a comparative perspective” e “The 2020 Chinese Luxury Client: a new model”.

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ecco perchè la mela rossa batte quella verde

Next Article

L'Aquila, sedi non idonee. Prof in agitazione

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.