6.000 euro in palio dall’Unione femminile

L’Unione Femminile Nazionale bandisce un concorso per l’assegnazione di tre borse di studio dell’importo di 2.000 euro ciascuna sui seguenti temi: storia dell’Unione Femminile in relazione alla storia di Milano nel Novecento; evoluzione e applicazione della legge n. 194/78 dalla sua entrata in vigore ad oggi; le donne e la depressione.
I candidati dovranno aver conseguito la laurea quadriennale o specialistica a partire dall’anno accademico 2002/2003. Per ogni informazione utile gli interessati potranno rivolgersi alla Segreteria dell’UFN, Corso di Porta Nuova 32, 20121 Milano o scrivere una mail a [email protected]
Sito web: www.unionefemminile.it. La scadenza per l’invio delle domande è fissata al 20 dicembre 2008.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La protesta sbarca sul red carpet

Next Article

Leroy Merlin, posti al nord e al sud

Related Posts
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.