Vaccini nelle università, la ministra Messa è fiduciosa: “Con questi ritmi la riapertura a settembre sarà in totale sicurezza”

La ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa è intervenuta oggi al convegno sulla mobilità sostenibile organizzato all’Università di Milano Bicocca.
MARIA CRISTINA MESSA MINISTRO

“Credo che nel prossimo autunno se continueremo a procedere con questo ritmo di vaccinazioni potremo riaprire in sicurezza”. Lo ha ribadito oggi la ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa intervenendo al convegno sulla mobilità sostenibile organizzato all’Università di Milano Bicocca.

La ministra ha espresso anche ottimismo anche su un possibile aumento delle iscrizioni negli atenei anche per il nuovo anno accademico, dopo il +7% di quello appena concluso. Anche per questo sono previsti nuovi investimenti grazie al Recovery Plan: verranno stanziati al 2035 2,5 miliardi per l’edilizia scolastica, di cui uno per le università e 500 milioni per le borse di studio.

La ministra Messa ha inoltre sottolineato l’importanza di una sfida come quella dei tempi di percorrenza casa-scuola, considerando anche la necessità di una mobilità più sostenibile e ha aggiunto che la forma di campus degli atenei ne farà degli “apripista” delle politiche di mobilità sostenibile. “L’università non è un luogo solo per docenti e studenti, ma anche per i cittadini che ci vivono attorno e per quanti vogliono scommettere sull’innovazione- ha detto – La Dad è stata fondamentale, ma ora può diventare uno strumento in aiuto a quanti fanno fatica a raggiungere gli atenei”.

“Gli studenti a volte hanno un tempo di percorrenza di tre ore in una giornata, i tempi sono importanti per tutti. Nella mobilità sostenibile deve rientrare anche la qualità della mobilità che ha effetto anche sui tempi. Equilibrare attività in presenza e a distanza credo possa essere interessante. Abbiamo usato fondi del decreto sostegni per informatizzare l’università, per renderle attuali dal punto di vista tecnologico e con i fondi messi ad aprile e marzo cercheremo di aiutare gli studenti con il tutoraggio e una formazione che li aiuti in maniera trasversale a ricominciare in presenza” ha concluso la ministra Messa.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Addio a Michele Merlo: non ce l'ha fatta l'ex cantante di Amici. Emma Marrone: "Che ingiustizia morire così"

Next Article

Università, le linee guida per una mobilità sostenibile post pandemia

Related Posts