Test d’ingresso, ancora caos: alla Federico II sospese le graduatorie per Professioni Sanitarie

graduatorie

Test d’ingresso, ancora caos. Dopo Pavia, Messina e Parma, ora tocca all’Università Federico II di Napoli. Tramite il sito d’Ateneo è stata comunicata la sospensione delle graduatorie relative all’accesso per Professioni Sanitarie. Il motivo? Porblemi con codici e punteggi personali.

Non si è fatta attendere la risposta degli studenti. “Ci era già nota la presenza di marchiane irregolarità durante lo svolgimento di praticamente tutti i test d’ingresso svoltisi a Napoli – scrivono dall’Udu – nel caso in esame si è trattato di erronea attribuzione ad alcuni candidati del codice della prova e quindi, conseguentemente, del punteggio finale, ma in altri casi ci sono giunte numerose segnalazioni di commissioni che hanno richiesto che i candidati lasciassero in mostra, durante tutto lo svolgimento della prova, la propria carta d’identità”.

Nella nota, si invitano poi tutti i candidati che avessero riscontrato irregolarità a contattare il Sindacato studentesco per avere la possibilità di poter avviare un ricorso. “Questo sistema, che da anni noi denunciamo come incostituzionale – continua l’Udu – ancora una volta, come ogni anno, ha mostrato i suoi inevitabili limiti strutturali e la sua inaccettabilità pratica”.

Ecco il comunicato ufficiale dell’Ateneo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Licenziati due prof bocciati online dagli studenti. "Le interrogazioni al bar"

Next Article

Chi va all'estero trova lavori migliori

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".