Specializzazione Medicina. Carrozza: “Quest’anno saranno disponibili solo 2 mila posti”

carrozza question time specializzazione medicina

Specializzazione Medicina: “Per l’A.A. 2013/14 saranno disponibili solo 2.000 contratti”. L’annuncio viene direttamente dal Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza durante il question time alla Camera dei Deputati.

Dalle Regioni arriva la richiesta di almeno 8.000 borse di studio per formare i nuovi medici, ma il Ministro Carrozza risponde che mancano i fondi: “E’ ovvio che il numero di medici specializzandi dipende dalla disponibilità di risorse finanziarie che purtroppo risente della difficile situazione della finanza pubblica. Il numero di contratti di specializzazione è stato ridotto negli ultimi anni dai 5mila contratti attivati nell’AA 2011-2012 ai 4500 attivati per l’AA 2012-2013. Al momento la previsione per l’anno accademico 2013-2014 è di circa 2000 contratti salvo nuovi stanziamenti. Si tratta di un numero insufficiente e il governo è impegnato nel reperimento di risorse ulteriori per aumentarlo”.

Tuttavia il Ministro ha anche voluto sottolineare l’impegno del governo per reperire nuovi fondi: “Il tema della formazione specialistica dei medici – ha detto Carrozza alla Camera – è ben presenta al governo che vi è intervenuto recentemente con il decreto 104/2013, ed è impegnato nel reperimento di risorse adeguate”.

Due le strategie individuate per aumentare la quota da destinare alla formazione dei giovani medici: “Destinare alla formazione parte dei fondi comunitari per la coesione 2014 – 2020. Questa destinazione potrebbe essere coerente con l’utilizzo stesso dei fondi – ha dichiarato il Ministro Carrozza – e in prospettiva approvare il decreto 104 e le disposizioni contenute che consentono di ridurre la durata dei corsi di formazione generando dunque un  risparmio utile a finanziare nuovi contratti di formazione specialistica”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Orientacruise, la prima nave dell'orientamento in Italia

Next Article

Venerdì 6 dicembre: Maria Chiara Carrozza e Pietro Grasso inaugurano l'anno accademico a Tor Vergata

Related Posts
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.