Sapienza, Amendola e Venditti raccontano l’A.S. Roma

Per festeggiare i dieci anni dell’Unione tifosi romanisti l’ateneo romano ospiterà un seminario dal titolo “Storia dell’A.S. Roma: leggende, aneddoti e curiosità”.

Per un giorno la Sapienza sarà Giallo Rossa. Per festeggiare i dieci anni dell’Unione tifosi romanisti l’ateneo romano ospiterà un seminario dal titolo “Storia dell’A.S. Roma: leggende, aneddoti e curiosità”.
La manifestazione sarà aperta dal Rettore Luigi Frati; interverranno Patrizia Prestipino, assessore alle Politiche del turismo, dello sport e giovanili della Provincia di Roma e Antonio Calicchia, direttore generale della Provincia di Roma. Durante il seminario verranno raccontate leggende, aneddoti e curiosità sulla squadra e l’organizzazione romanista.
All’evento parteciperanno due tifosi d’eccezione, Claudio Amendola e Antonello Venditti. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti per gli studenti della Sapienza e per gli associati UTR. L’accesso all’aula avverrà dall’entrata posteriore del Rettorato collocata sotto il Ciao Centro informazioni accoglienza e orientamento.
giovedì 25 marzo 2010 – ore 10.00
aula magna rettorato – piazzale Aldo Moro 5, Roma

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Roma Tre, talk show di Floris e Scalfari

Next Article

Da Tor Vergata a Roma Tre:allarme violenza

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".