Rai Lavora con noi: Concorsi e Bandi

Periodicamente la Radiotelevisione Italiana cerca personale per assunzioni presso le proprie sedi. Le selezioni vengono effettuate, generalmente, mediante concorsi per titoli ed esami. Al momento, ad esempio, è attivo un concorso Rai per 90 Giornalisti. I candidati selezionati saranno assunti mediante iniziale contratto a tempo determinato, con possibilità di inserimento a tempo indeterminato. Di seguito vi presentiamo i bandi attivi in questo periodo e come partecipare ai concorsi Rai. Vi diamo anche informazioni utili sulle carriere in azienda.
In questo periodo è attivo un bando Rai per Giornalisti Professionisti, da impiegare in qualità di Redattori presso le redazioni giornalistiche delle sedi aziendali situate in diverse regioni e province autonome sul territorio nazionale. Al termine della procedura concorsuale sono previste 90 assunzioniRai, da effettuare inizialmente con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, finalizzato alla successiva assunzione a tempo indeterminato in caso di positivo inserimento in azienda.
I posti di lavoro da coprire sono così distribuiti, in base alle regioni e province autonome presso le cui redazioni giornalistiche saranno inseriti i candidati assunti:

  • n. 2 posti in Abruzzo;
  • n. 10 posti in Basilicata;
  • n. 5 posti a Bolzano – Redazione di lingua italiana;
  • n. 10 posti in Calabria;
  • n. 7 posti in Campania;
  • n. 3 posti in Friuli Venezia Giulia – Redazione di lingua italiana;
  • n. 5 posti in Liguria;
  • n. 5 posti nelle Marche;
  • n. 7 posti in Molise;
  • n. 2 posti in Piemonte;
  • n. 7 posti in Puglia;
  • n. 5 posti in Sardegna;
  • n. 5 posti in Sicilia;
  • n. 4 posti a Trento;
  • n. 4 posti in Umbria;
  • n. 9 posti in Valle d’Aosta.

E’ possibile candidarsi per una sola regione o provincia autonoma.
Possono partecipare alla selezione per le assunzioni in Rai i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– essere cittadini italiani o dell’Unione Europea, oppure di Paesi non appartenenti all’UE regolarmente soggiornanti in Italia;
– iscrizione all’Albo dei Giornalisti elenco Professionisti;
– non essere stati licenziati dalla Rai Radiotelevisione Italiana SpA o da altre società del Gruppo Rai per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo;
– non essersi candidati per due o più regioni/ provincie autonome.
Le domande di partecipazione devono essere presentate entro le ore 12.00 del 28 ottobre 2019, nelle seguenti modalità:
– registrandosi al sito www.lavoraconnoi.rai.it e/o login effettuando le proprie credenziali;
– cliccando su ‘SELEZIONE GIORNALISTI PROFESSIONISTI 2019’;
– compilando il form online;
– confermando l’adesione alla selezione;
– verificando di aver ricevuto il messaggio mail di conferma dell’avvenuta acquisizione della candidatura, inviato in automatico dal sistema, attraverso l’indirizzo di posta elettronica [email protected], alla casella di posta elettronica dei candidati.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università: 3 settembre test a medicina, 68 mila candidati

Next Article

Istituto Nazionale Geofisica Vulcanologia: concorsi per Collaboratori

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.